HomeIndice generale >Il Parco ColliIl Parco Regionale dei Colli Euganei
 
La consapevolezza di costituire un patrimonio unico portò nel corso del Novecento ad attuare strategie di tutela e di valorizzazione dell’area collinare. Fu così nel secondo dopoguerra che si approdò alla costituzione dell’Ente Colli Euganei (E.C.E.) creato nel 1950 coll’apporto di tutti i comuni interessati, della Provincia, del Comune di Padova e di altri Enti. L’organismo si proponeva la valorizzazione della zona euganea sotto il duplice aspetto turistico ed economico con compiti di assistenza e di propulsione all’assetto economico locale. Temi cari furono la realizzazione dell’acquedotto, il miglioramento della rete stradale con la messa a punto di progetti che prevedevano l’apertura di nuove strade panoramiche. 
Le disposizioni di legge relative ai vincoli paesaggistici in essere all’epoca (Legge 29 giugno 1939, n. 1497 “Protezione delle bellezze natuali”) consentirono il determinarsi del primo vincolo sui Colli che fu imposto con decreto del 4 giugno 1956 su tutto il territorio comunale di Arquà. Nel 1958 furono vincolati il Colle della Rocca a Mnselice e il Colle del Principe a Este; poi, il 16 luglio 1964 fu vincolato il Monte Grande; verso la fine del ’65 la zona del Castelletto e quella di Villa dei Vescovi a Torreglia, del Colle dove sorge la vecchia chiesa di Galzignano, del monte delle Forche a Teolo e altre varie località. 
Sul fronte della valorizzazione, il Prefetto di Padova, in base all’art. 156 della legge comunale e provinciale del 3 marzo 1934, approvava nel 1962 con decreto la costituzione del “Consorzio facoltativo per la Valorizzazione economica e turistica dei Colli Euganei” (ne facevano parte anche il Comune e la Provincia di Padova, la Camera di Commercio e l’Ente Provinciale per il Turismo).  
Una scheda sulle ragione e le prospettive del Parco troviamo in: 
Educare nei parchi. Rassegna delle proposte educative delle Aree Protette della Regione Veneto, Venezia, Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche per l’Ambiente e per la Mobilità - Assessorato alla Politiche per il Territorio - ARPAV Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, 2004. 
Bartolomei S., Il Parco Regionale dei Colli Euganei, in I Colli Euganei, a cura di F. Selmin, Sommacampagna (VR), Cierre, 2005, p. 414-415;